Normativa

Il 21 marzo è stata pubblicata la norma UNI 11741:2019 dal titolo “Attività professionali non regolamentate – Installatori di sistemi radianti idronici a bassa differenza di temperatura – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”. La norma è stata scritta dal Consorzio Q-RAD all’interno del Comitato Termotecnico Italiano, nella Commissione Tecnica 254 “Componenti degli impianti di riscaldamento – Emissione del calore (radiatori, convettori, pannelli a pavimento, soffitto, parete, strisce radianti)” con Coordinatore CT: Prof. Marchesi Renzo e Project Leader: Arch. Martino Anna.

Cosa definisce la norma sulla qualifica degli installatori di sistemi radianti

La norma definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza per gli installatori di sistemi radianti a bassa differenza di temperatura (sistemi a pavimento, parete e soffitto installati in edifici civili, industriali e con altre destinazioni d’uso, nuovi e da riqualificare) abbinati a strategie di regolazione, sistemi di deumidificazione e controllo della qualità dell’aria ambiente, con funzionamento invernale ed estivo. La norma prevede due livelli di qualifica definiti livello base e avanzato.

I riferimenti normativi

I due principali riferimenti normativi sono la UNI EN ISO 11855 dal titolo “Progettazione dell’ambiente costruito – Progettazione, dimensionamento, installazione e controllo dei sistemi di riscaldamento e raffreddamento radianti integrati” e la UNI EN 1264 dal titolo “Sistemi radianti alimentati ad acqua per il riscaldamento e il raffrescamento integrati nelle strutture”.